Tanto tanto tempo fa, prima che arrivassero gli uomini, il mondo era fatto solo di acqua, nient’altro che acqua.Un giorno, il Grande Spirito guardò giù dal cielo e decise che voleva creare anche la terra. Ma da dove poteva cominciare? Tutto quello che vedeva era solo acqua, nient’altro che acqua.

Poi all’improvviso scorse una tartaruga gigante e pensò che quell’animale faceva proprio al caso suo.

Il guscio della tartaruga era perfetto  per creare una superficie solida. Ma una tartaruga non sarebbe bastata e allora il Grande Spirito chiamò la Tartaruga e le disse:

“Tartaruga, presto, vai a cercare i tuoi sei fratelli” 

La tartaruga nuotò e nuotò fino a  che dopo un intero giorno trovò il primo fratello.

“Vieni con me, il Grande Spirito ha bisogno di noi!” gli disse.

Dopo sei giorni li aveva trovati tutti.
Il Grande Spirito allora fece mettere tutte le tartarughe in fila da Nord a Sud,  le spostò un poco, poi le spostò ancora fino a che non fu soddisfatto di ciò che aveva creato.

“Adesso ascoltate” disse infine

Voi avete l’onore di formare questo paese meraviglioso. Siatene fiere e mi raccomando non muovetevi più!”

Il Grande Spirito prese dunque della paglia e la usò per coprire il guscio delle tartarughe. Poi prese del terreno e coprì la paglia

Si pulì le mani su una bella nuvola paffuta e cominciò a dare forma alla sua creazione. Creò le montagne, le valli i laghi, i fiumi. Era veramente soddisfatto del suo lavoro fino a che non cominciarono i problemi.

Le tartarughe cominciarono a sentirsi irrequiete e ad aver bisogno di allungare un po’ le zampe.

 “Voglio nuotare ad est” diceva una.

“L’Ovest è meglio” gridava un’altra.

 “Io nuoterò verso il sole al tramonto” ribatteva un’altra ancora.

Le tartarughe iniziarono a litigare e non riuscivano a mettersi d’accordo per decidere in che direzione nuotare. Fino a che un giorno quattro delle tartarughe si mossero verso Est e le altre verso Ovest.

La terrà allora cominciò a tremare e a rompersi facendo un orribile rumore. Dopo un minuto finalmente il tremore si arrestò; la terra sopra le tartarughe era infatti troppo pesante e queste si erano dovute fermare.

Le sette testuggini per fortuna fecero pace ma ogni tanto litigano ancora su dove andare e allora sulla terra si sente il terremoto.