“Per repubblicani e democratici è arrivato il tempo dell’unione. Dobbiamo collaborare, lavorare insieme e riunire la nostra grande nazione. I dimenticati di questo Paese, da oggi non lo saranno più”.trump

Queste sono state le prime parole di Donald Trump, 45esimo presidente degli Stati Uniti d’America eletto lo scorso 8 novembre.

Arriva dopo Barack Obama ed è lui il nuovo inquilino della Casa Bianca, a guida della superpotenza. Ma chi è questo personaggio di cui tutti parlano?

Donald John Trump è nato a New York il 14 giugno 1946. È un imprenditore, un personaggio televisivo, un politico statunitense.

È figlio di Fred Trump, un investitore immobiliare di New York molto ricco. L’attività lavorativa del padre lo ha molto influenzato e, dopo la laurea, ha rilevato l’azienda di famiglia dandole il nome “Trump Organization”.

Dal 2004 al 2015 ha condotto un programma televisivo americano intitolato “The Apprentice”: un talent show di “apprendisti imprenditori”. I suoi modi diretti e, spesso aggressivi lo hanno portato ad essere licenziato in seguito ad alcune frasi razziste sugli immigrati.

Nella campagna elettorale per le presidenziali statunitensi ha spesso dichiarato di essere favorevole: al libero utilizzo delle armi da fuoco, al divieto di ingresso ai musulmani in Usa, alla costruzione di una grande grandissima muraglia sul confine meridionale col Messico, ma ha detto anche “Per tutta la vita sono stato avido, avido, avido. Ho afferrato tutto il denaro che potevo. Sono così avido. Ma ora voglio essere avido in favore degli Stati Uniti. Voglio afferrare tutto quel denaro. Sarò avido a favore degli Stati Uniti”.  Ma, nonostante le sue idee estremiste, è diventato il 45° presidente degli Stati Uniti d’America prevalendo sulla candidata democratica Hillary Clinton.

Donald Trump si insedierà alla Casa Bianca il 20 gennaio 2017, giorno della scadenza del secondo mandato di Barack Obama.